SCHIARIMENTO DELLE IDEE!

La situazione ad oggi è la seguente: il Calangianus, all’attuale, non ha una dirigenza. Abbiamo già sentito qualcosa e, in vista delle elezioni comunali ormai dietro l’angolo, crediamo si possa vedere ancor più movimento attorno a quella che è sembrata ai nostri occhi una semplice attrazione mediatica. Ci auguriamo solo che il lampante abbandono da parte dell’organico societario del Calangianus non renda la squadra del paese un oggetto di campagna elettorale, bensì sia da stimolo per salvaguardare un patrimonio ultracentenario appartenente ad un’intera comunità (E NON A CHI NE USA SOLO IL NOME)!

Qualcosa del genere, anche di peggio, si era già visto. Tra le tante ricordiamo:

  • Nel 1949, la società venne radiata e la squadra squalificata per un pestaggio nei confronti del direttore di gara. L’anno dopo si tornò subito.
  • Una cosa simile si vide con Roberto Goveani nel 2003, il quale diede le dimissioni a maggio e tentò di vendere il titolo (quell’anno concludemmo il girone B della Serie D al 7° posto). Tuttavia la squadra tornò nelle mani paesane, evitandone così il fallimento.
  • La stessa dirigenza, calangianese, che prese le redini della società, lasciò gli incarichi nel 2006.
  • Retrocessi dalla Serie D nel 2009, abbiamo visto continui cambi di società ed una profonda crisi interna, mai vista prima, che tuttavia non portò alcun fallimento o retrocessione. Dal 2015, una nuova dirigenza di calangianesi si occupò della squadra, riportandola in posizioni dignitose (la stessa società che ieri sera ha abbandonato gli incarichi).

Esprimiamo nuovamente la nostra profonda amarezza, sottolineando la spudorata indifferenza vista nei confronti di una società ultracentenaria come la nostra: bisogna prendere ad esempio progetti come quello del Tortolì, e VALORIZZARE quella che è la terza squadra calcistica più antica della Sardegna nonché la prima per presenze in Serie D. Molti vorrebbero una storia come la nostra, e chi non la merita non ci sputi sopra! Ora siete tutti contenti? Prima è successo al settore giovanile E TUTTI, DAL PRIMO ALL’ULTIMO, SI SONO COMPLETAMENTE DISINTERESSATI ALLA CRESCITA CALCISTICA DEI RAGAZZI CALANGIANESI. Ora, ulteriore disinteresse nei confronti della prima squadra? Ma dov’è l’orgoglio? Ma dove sono i calangianesi?

ESIGIAMO ANZITUTTO RISPETTO E SPIEGAZIONI, CI SPETTANO! I TIFOSI, TUTTI COLORO CHE HANNO SEMPRE SOSTENUTO QUEI COLORI A PRESCINDERE DA ORGANICO E CLASSIFICA, DEVONO AVERE RISPETTO. Attendiamo risposte, e ribadiamo che la Gioventù Ultras Calangianus NON condivide almeno l’80% di tutto ciò che si è visto, letto e sentito. Non mettiamo in dubbio il grande lavoro svolto finora, da anni non si vedeva un entusiasmo del genere, ma per il bene dei tifosi e della nostra gloriosa storia NON SI DOVEVA MOLLARE! Come noi ultras, bisogna avere SOLO TRE REGOLE: CUORE, GRINTA ED UMILTÀ. Il rispetto e l’amore nei confronti di una squadra si vedono in questi casi, ma qua si sta mancando di rispetto a tutta la tifoseria di Calangianus, organizzata e non.

Chiediamo che il sindaco, l’amministrazione comunale, gli imprenditori grandi, medi o piccoli che siano, le associazioni e tutta la comunità di Calangianus sostenga e salvi il Football Club Calangianus 1905. Petizioni, riunioni, quello che vi pare. Ma non lasciamo cadere tutto. Aiutateci, insieme ed uniti possiamo tutto! #SALVIAMOILCALANGIANUS

MCMV

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...